Trattamento Acqua Piscina

Realizzazione piscine interrate L'acqua della piscina ha alcuni parametri molto importanti che vanno tenuti sotto controllo per poter godere di un'acqua cristallina, priva di batteri e pronta per il bagno.

Ai Clienti che acquistano la nostra linea di prodotti per piscina forniamo una scheda personalizzata con le indicazioni sui trattamenti da fare all'apertura primaverile, alla chiusura invernale e dei trattamenti settimanali da effettuare quando la piscina è aperta, con i dosaggi dei prodotti già calcolati in base alle dimensioni e all'ubicazione.

Il valore più importante da controllare è il PH che deve essere tra 7 e 7,4; questo valore da il giusto grado di acidità all'acqua e con i valori giusti di PH il cloro ha il massimo potere disinfettante. Il valore del PH si abbassa con il "Riduttore PH" e si alza con il "Correttore PH plus".

Con il valore corretto di PH il cloro può essere tenuto ad 1 mg/l utilizzando i pastiglioni di "Tricloro" da 200 gr.; per gli interventi urgenti ed i trattamenti schock di apertura e chiusura della piscina il prodotto corretto è il "Cloro rapido" in pastiglie da 20 gr.

I valori dell'acqua li potete misurare con il test kit cloro/ph utilizzando le pastiglie "DPD1" e "PHENOL RED" oppure con il nostro "Aquacheck digitale" che vi da i valori su un display rendendo semplice la lettura.

Piscine interratePer chi preferisse usare l'Ossigeno attivo c'è il kit di analisi per l'ossigeno con le pastiglie di "DPD4". L'uso dell'ossigeno attivo permette di utilizzare pochissimo cloro, avere un'acqua cristallina priva di odore di cloro e con un PH facilmente controllabile perché il PH dell'ossigeno è molto basso quindi il riduttore ph verrà utilizzato in misura molto inferiore.

Altri prodotti da usare per avere l'acqua della piscina perfetta sono l'Antialghe che, oltre ad avere potere alghicida, è un ottimo antibatterico e anti-funghi per una completa protezione di chi fa il bagno.

Per chi ha il filtro a sabbia è consigliabile utilizzare il "Flocculante" utile ad aumentare il potere filtrante della sabbia.

Quando sarà il momento di sostituire la sabbia del filtro, consigliamo la "Zelbrite" un tipo di sabbia di origine vulcanica molto più filtrante della sabbia di quarzo tradizionale; la sabbia di quarzo infatti filtra tra i 15 e i 20 microns mentre con la "Zelbrite" arriva fino ad 1 micron. Con questo ultimo tipo di sabbia si elimina l'utilizzo del "Flocculante" e si riduce il consumo di antialghe.

Con un intervento settimanale nella piscina e seguendo i consigli che abbiamo elencato non ci resta che augurare: BUON BAGNO!